architetti romani

bluoostudio

 

 Il museo della memoria-Le nuove porte di Belgrado 

Belgrado

2005

Architettura della città

non realizzato


immagini >

 

 

 ARKHAM PROJECT + bluoostudio INFOSPAZIO_GT04 Cent 

COMO

2004

Architettura per la Cultura

realizzato


immagini >

 

 

 Nuovo municipio a piazza 

Santa Marinella

2004

Edilizia pubblica

non realizzato


immagini >

 

 

 Nuovo Art Center 

Belgrado

2003

Edilizia pubblica

non realizzato


immagini >

 

 

   
Fondato nel 2002, Bluoostudio (Alessio Bonetti, Maja Gavric, Valerio Preci) concepisce l’architettura come intreccio di percorsi e “recinti” la cui trama ospita spazi abitabili, nella convinzione che “non ci sia vita se non tra le pieghe” (H. Michaux). Cura particolare è dedicata alla stratificazione e all’interferenza dei diversi princìpi di ordine, alla capacità narrativa del progetto, all’intreccio indissolubile delle trame architettoniche con le traiettorie umane.
Lo Studio coopera con soggetti istituzionali, in Italia e all’estero (Comune di Roma, Ente EUR, Istituto Italiano di Cultura di Belgrado, Ministero degli Esteri di Serbia-Montenegro, Unido, Biennale di Venezia), integrando la competenza nella concezione e gestione tecnico-economica del progetto, con gli strumenti della concertazione tra le figure che intervengono nel processo progettuale. Concorsi e conferenze, accompagnati da premi e riconoscimenti, sono espressione di una costante opera di ricerca e sperimentazione.
La progettazione dello studio, attenta e appassionata, si confronta con la psicologia della percezione dello spazio architettonico nel suo concreto dispiegarsi: forma, materia, colore, articolazione degli ambienti. Le collaborazioni con alcuni artisti, e in particolare quella con Milica Tomic, accentuano l’approccio fenomenologico all’architettura. Con una tesi: l’architettura è la formalizzazione di problemi aperti, con radice collettiva, le cui (infinite) risposte possibili sono frutto dell’interpretazione soggettiva.